Come scrivere contenuti ottimizzati SEO

Come ottimizzare i contenuti seo

SEO Copywriting: l’arte di saper scrivere contenuti ottimizzati per i motori di ricerca.

Pubblicare contenuti sul Web e nei profili Social aiuta a rafforzare il Brand aziendale e a generare maggiore traffico organico.

Tutto questo è possibile grazie alle ricchezza dei contenuti, accompagnata dalle strategie di ottimizzazione SEO e Web Marketing, cioè l’insieme delle pratiche che permettono ai motori di ricerca di classificare positivamente i contenuti che indicizziamo su Google.

Chi è il professionista che si occupa di scrivere in chiave SEO

Chi si occupa di scrivere contenuti ottimizzati SEO è il copywriting, che ha come obiettivo quello di scrivere testi che possiamo definire SEO friendly, vale a dire “amici” dei motori di ricerca.

Scrivere testi SEO oriented, dunque, significa elaborare testi con l’obiettivo di essere trovati dall’utente giusto, nel momento giusto.

Regole base di scrittura ottimizzata SEO

Una buona scrittura SEO riguarda l’utilità dei contenuti proposti agli utenti.

Niente copia incolla da altri siti! I contenuti devono essere originali e oltre a fornire informazioni davvero utili, devono suscitare l’interesse degli utenti.

SEO Copywriting

Ricerca e inserimento keyword: ok, ma senza esagerare

I testi devono essere elaborati su intenti di ricerca specifici e keyword di interesse. Naturalmente le parole chiave devono essere inserite con moderazione anche nei titoli e nei meta tag.

Questo però non deve andare a discapito del senso o dello sviluppo corretto di una stesura: è vero che la classificazione avviene per mezzo di un algoritmo, ma non dobbiamo mai dimenticare che l’intento è quello di informare e coinvolgere gli utenti.

Per avere un’idea delle parole chiave di interesse si possono utilizzare strumenti come Google Trends o Google Suggest che segnalano gli argomenti di tendenza ricercati dagli utenti su Google.

Testi brevi, esaustivi e di reale utilità per il lettore

Gli amanti dei testi lunghi e complessi se ne facciano una ragione. Sul Web non si legge, ma si guarda, quindi l’occhio scansiona velocemente i testi per cercare solo le informazioni che si ritengono rilevanti.

Ecco perché la scrittura deve essere composta da frasi brevi e chiare, utilizzando un corpo del testo suddiviso in paragrafi di poche righe, secondo una connessione logica facilmente intuibile anche a una lettura superficiale.

Se si aggiungono al testo dei link di approfondimento, le informazioni saranno ritenute ancora più complete e interessanti, sia da Google che dai lettori.

Titoli e sottotitoli sono fondamentali

I titoli devono richiamare le parole e le frasi che utilizzano gli utenti quando fanno una ricerca in Google; i sottotitoli guidano il lettore e lo aiutano a costruire una struttura chiara e semplice.

Ricorda che la struttura gerarchica delle informazioni piace molto sia a Google che agli utenti.

Facilità di condivisione sui canali Social Network

Un testo ottimizzato per la SEO deve essere facilmente condivisibile. Se inserisci dei pulsanti per la condivisione sui Social assicurati che siano facilmente individuabili anche da occhi meno esperti. Inoltre, assicurati di proporre una grafica chiara e persuasiva dell’articolo o della pagina sui diversi canali social.

Articoli correlati
Menu